“Liberi Tutti” riprende l’attività con l’altura

Indomabile PensieroDal 3 al 7 giugno è stata organizzata dalla Ausl 12 Versilia e dal CVMP una gita a bordo dell’”Indomabile Pensiero”, una barca a vela di circa 20 metri messa a disposizione dallo Yachting Club Italiano di Genova.

Domenica 3 giugno a bordo di un pulmino della Ausl 12 Versilia, i ragazzi ed i loro accompagnatori, Raffaella Agrippa e Marco Belluomini, hanno raggiunto la base nautica dove si sono imbarcati ed hanno preso possesso dei vari alloggi messi a loro disposizione, dopo aver fatto la conoscenza del Comandante della barca, Luca, e della collaboratrice della Fondazione Tender to Nave Italia, Sara, due ragazzi meravigliosi sia sul piano umano che su quello professionale.

Io che scrivo li ho raggiunti il giorno dopo, lunedì 4 giugno, ed ho notato che i ragazzi erano molto felici di quella nuovo esperienza perché, pur non potendo uscire in mare per le pessime condizioni meteomarine, Sara li stava intrattenendo con attività alternative. Poi, avendo smesso di piovere, ci siamo incamminati verso l’Acquario di Genova dove abbiamo potuto ammirare le meravigliose creature ospiti di quella struttura. Nel tardo pomeriggio, abbiamo fatto ritorno alla barca dove abbiamo cenato. Ad ogni ragazzo era stato affidato un compito come lavare i piatti, asciugarli e così via, attività di routine che si svolgono su ogni barca, ed anche qui i ragazzi hanno risposto al meglio.

Martedì 5 giugno finalmente siamo usciti in mare. Fuori dal porto abbiamo issato le vele ed i ragazzi agli ordini di Luca, si sono cimentati nelle manovre perché la barca potesse navigare. Vorrei poter descrivere lo stupore espresso dalle loro facce quando hanno visto issata tutta quella vela, oltre 300 mq! Poi, con una brezza di circa 5 nodi da SW, abbiamo iniziato la navigazione vero il paese di Nervi.

Progetto "Liberi Tutti"

I ragazzi si sono alternati al timone e, per fortuna, tutti hanno potuto provare perché il vento è cessato. A motore ci siamo avvicinati ad una rada dove abbiamo dato fondo all’ancora e tutti hanno fatto il bagno. Dopo, Luca a gruppi di 3 ha portato i ragazzi a fare un giro con il tender della barca, un gommone di 4 metri con motore fuori bordo ed anche qui i ragazzi hanno esternato la propria gioia.

Il giorno dopo, mercoledì 6 giugno, le condizioni meteomarine erano di nuovo peggiorate, ma non tanto da non poter uscire. Con noi è venuto un fotografo della Perini Navi per scattare alcune foto dell’attività svolta a bordo. Infatti abbiamo salpato, ed appena raggiunto l’uscita del porto Luca ha consigliato di issare solo la randa con una mano di “terzaroli”, al che i ragazzi si sono veramente resi conto di cosa fossero i “terzaroli” e a cosa servissero, perchè io glielo avevo già spiegato in alcune lezioni a terra svolte nella nostra attività precedente. Ma la teoria è diversa dalla pratica.

Abbiamo fatto rientro in porto, anche perché le condizioni del vento e del mare erano ulteriormente peggiorate. Essendo ancora presto come orario, Luca ha proposto di fare alcuni bordi dentro al porto con un J24 e Gabriele, Manuel e Michael hanno risposto con entusiasmo all’iniziativa.

Rimanendo ancora un po’ di tempo a disposizione nella giornata, Luca ed io abbiamo detto a Marco di venire con noi a fare due bordi, e qui mi sono veramente reso conto di quanto la vela può essere apprezzata anche da chi di vela non ne ha mai fatta, bastava guardare negli occhi di Marco per leggere quanto sia bella!

Progetto "Liberi Tutti"Giovedì 7 giugno le condizioni del tempo non ci hanno permesso di uscire, abbiamo fatto un po’ di attività teorica a bordo e poi ci siamo dedicati alla pulizia della barca, fatto i bagagli e nel pomeriggio abbiamo preso la via del ritorno.

Ringrazio i ragazzi: Giacomo, Gabriele, Michael, Manuel e Domenico. Mi spiace per Gennaro che non ha potuto partecipare. E ringrazio i collaboratori Raffaella Agrippa e Marco Belluomini, e la Perini Navi che ha finanziato l’iniziativa.

Già in precedenza mi sono espresso a favore di questo progetto “Liberi Tutti” e dopo questa esperienza credo ancora di più nell’efficacia terapeutica della vela.

Presto riprenderemo l’attività presso il nostro circolo come mi hanno più volte chiesto i ragazzi, giusto il tempo di organizzarci e poi ripartiamo.

Buon vento ragazzi!!!

Franco Managanelli

Un pensiero riguardo ““Liberi Tutti” riprende l’attività con l’altura

  • 13 giugno 2012 in 9:45 PM
    Permalink

    Bravo Franco, ancora complimenti per la splendida iniziativa alla quale dedichi tanto tempo. A proposito, la mano deve andare meglio? A presto
                Marco Rossi

I commenti sono chiusi

X

Pin It on Pinterest

X